🚚 SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 39,90€ - CONSEGNA IN 24/48 H LAVORATIVE 🚚
0
Il tuo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti: 0
Totale prodotti: € 0,00

Mancano € per avere la spedizione gratuita.

Vai al carrello

Ma l’albero di Natale: è un pino o un abete?

21/12/2022

Luci, palline, festoni, ghirlande: tra le tradizioni natalizie più diffuse al mondo, c’è l’albero di Natale.
É intorno a lui, tra pacchi e pacchetti che si condivide la vera magia del periodo più bello dell’anno.
Una tradizione antica quella dell’albero, già i Celti celebravano gli abeti come simbolo di lunga vita, perché rimanevano sempre verdi anche d’inverno e venivano addobbati con nastri e candele per onorare degli spiriti. 
I Romani, invece alle calende di gennaio, si regalavano un rametto di una pianta sempreverde come augurio di buona fortuna.
Ma il primo vero e proprio albero di natale, così come lo conosciamo, è nato a Tallinn, in Estonia nel 1441.
Nella piazza del Municipio, fu addobbato un grande abete con mele, noci, datteri e fiori di carta, attorno al quale giovani ballavano e cantavano insieme. L’usanza fu poi ripresa in Germania e nel nord Europa, e il resto è storia.

Ma l’albero di Natale: è un pino o un abete?
Entrambi hanno origini dalla famiglia delle conifere e sono alberi sempre verdi ma… nell’abete gli aghi sono molto corti e attaccati direttamente uno ad uno sul ramo, mentre gli aghi del pino sono più lunghi e raccolti a ciuffi.
Il pino si può trovare sia in montagna che al mare, può raggiungere i 30 metri d’altezza, le pigne sono tonde ed è caratterizzato dalla forma ad “ombrello”.
L’abete è presente solo in montagna, raggiunge i 40-50 metri di altezza con la sua forma conica-piramidale e le pigne sono strette e lunghe. 

Quindi… l’albero di Natale è un abete!

Ad ogni modo, pino e abete sono alberi che regalano doni, tutto l’anno!
Infatti sono ricchi di proprietà curative. Scopriamo insieme quali innumerevoli virtù si nascondono tra gli aghi.

 

Pino
Contro sinusite, tosse grassa e reumatismi.
Grazie alle proprietà balsamiche, antisettiche e espettoranti: l’olio essenziale di pino è particolarmente indicato in caso di disturbi delle vie aeree, perché aiuta a calmare la tosse ed eliminare il muco. Non solo, è un buon disinfettante e questo lo rende indicato sia per purificare gli ambienti sia al suo utilizzo nella cosmesi naturale.
Mescolato ad un olio di mandorle è utile contro i reumatismi per il suo lato antinfiammatorio.

Ma come nelle più belle storie di Natale, questo albero fa bene anche allo spirito.
Proprio il Dott. Bach, il primo che capi che alcuni tipi di fiori erano in grado di ristabilire il legame tra corpo e anima, natura e spirito, individua in Pine (Pinus Sylvestris) il rimedio per coloro che si rimproverano sempre di qualcosa.

 

Abete
Balsamico, remineralizzante e antireumatico.
L’olio essenziale di abete è un grande espettorante e decongestionante, lavora a beneficio delle vie respiratorie in caso di catarro e raucedine.
Nella medicina tradizionale è utilizzato anche per dolori reumatici, contratture, sciatica e torcicollo. Inoltre sempre nell’ambito muscolo-scheletrico, il suo gemmoderivato ha una funzione positiva per i supporto delle ossa, perché favorisce la fissazione del calcio anche in caso di fratture.
La sua profumazione dolce e frizzante come l’aria d’inverno, è rassicurante e dona forza interiore e scalda il cuore, proprio come nei giorni di festa.

 

Pensate a quanti doni la natura ci lascia sotto l’albero, tutto l’anno. Altro che Babbo Natale!


Disclaimer:
Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. É sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto.
 

 



Iscriviti alla BENESTORENEWS

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità e approfitta in anteprima delle nostre più vantaggiose offerte!

Subito per te un BENECOUPON del 10%!

E ricorda …. se non lo trovi da noi, non esiste!

Accetto le condizioni della privacy e il trattamento dei dati per scopi di marketing e profilazione